DOTT.ANTONIO SANTORO

effetti della pandemia da COVID - 19 sull'equilibrio psichico della popolazione

segnalo un estratto da un articolo comparso su 'Il Giornale' qualche giorno addietro sugli effetti della pandemia sull'equilibrio psichico della popolazione:

La pandemia ha inevitabilmente dei risvolti psicologici. L’80% degli italiani teme il Covid-19, non solo dal punto di vista della salute; l’incertezza economica di questo periodo scatena stati di ansia e agitazione

I risvolti psicologici di quella che gli esperti chiamano sindrome della pandemia dipende dalla personalità dell’individuo. Ad esempio, chi presenta tratti narcisistici tende a sentirsi superiore di fronte a questa situazione devastante. Chi presenta tratti paranoidi tende a sostenere teorie complottistiche mentre, per chi presenta tratti evitanti, l’impossibilità del contatto suonerà come un sollievo.

È quanto emerge da un sondaggio condotto dall’Eurodap (Associazione Europea per il Disturbo da Attacchi di Panico). Si tratta di un indagine su ciò che più spaventa gli italiani alla luce della seconda ondata di contagi e dell’adozione delle nuove misure di contenimento del virus. La ricerca in questione ha coinvolto 629 persone.

Dai risultati è emerso che, per il 57% dei partecipanti, una delle conseguenze psicologiche più evidenti del Covid-19 è la paura di essere contagiati o di poter contagiare gli altri senza saperlo. Solo il 18% è preoccupato per le conseguenze socio-economiche. Il restante 25% teme le misure restrittive già vissute pochi mesi fa. Per gli intervistati, le emozioni dominanti continuano a essere nervosismo ed agitazione. Il 79% è molto preoccupato e agitato e solo il 7% afferma di riuscire ad essere tranquillo e a mantenere la calma.